Donne Coltivatrici

Con più di 16.000 membri è l´unione femminile più grande del Sudtirolo. L´assemblea fondativa istituisce l´Unione delle Donne Coltivatrici Sudtirolesi il 5 aprile 1981, appena due anni dopo la nascita del primo gruppo locale. Nel 2004 l´assemblea generale provinciale del SBB le permette la redazione di un proprio statuto che, secondo il diritto civile, definisce la SBO come un´organizzazione di lavoro e di categoria di volontariato, indipendente e non a scopo di lucro basata sui principi cristiani. Da allora la SBO, una parte dello SBB, ha sviluppato una propria struttura con chiare sfere di competenza.

Più di 1.100 funzionarie sono organizzate in 154 gruppi locali e sei comprensori. Il consiglio generale provinciale delle donne coltivatrici si riunisce con la presidente delle contadine, le sue due rappresentanti e le sei contadine dei rispettivi comprensori. Al momento la presidente delle contadine è Hiltraud Erschbaumer mentre le due rappresentanti sono Helga Fischnaller e Maria Egger.

Più informazioni sull´unione delle contadine Südtirolesi a www.baeuerinnen.it


Obiettivi

L´Unione delle Donne Coltivatrici Sudtirolesi si pone come obiettivi la promozione e la difesa degli interessi delle contadine e di tutte le donne impiegate nel campo delle coltivazioni, specialmente nei loro aspetti sociali, economici e culturali, e la loro rappresentanza nei confronti di terzi. La SBO s’impegna per la vita, la famiglia, la patria, le richieste sociali, la regionalità, la diffusione della cultura e delle usanze, l´agricoltura, l´uso e lo sviluppo degli spazi agricoli, l´apprendimento e la formazione continua nel rurale.

Le attività principali del SBO sono le seguenti:

  • Progetti innovativi in ambiti attinenti (assicurare i posti di lavoro al maso)
  • Rappresentanza d’interessi nella politica sociale e famigliare (Insieme al maso)
  • Politica agraria, agricoltura sostenibile
  • Promozione delle cooperazioni con altre associazioni di contadine in tutta Europa (Rinforzo della rete delle contadine)
  • Sostegno delle contadine nella vita pubblica
  • Tradizione e cultura
  • Salute e nutrimento
  • Ristabilimento e cura della vita in comunità
  • Formazione professionale e continua per il lavoro e la propria persona

 


Servizi

L´Unione delle Donne Coltivatrici Sudtirolesi vuole sostenere attivamente tutte le contadine e suggerire nuovi metodi di reddito proprio. Grazie ai talenti delle contadine nei più diversi e settori, l´associazione ha potuto ampliare le proprie competenza specialmente in tutte le attività più indirettamente connesse all´agricoltura. Questa varietà si rispecchia nel portale dei servizi del SBO. Le contadine e le donne rurali offrono servizi per la gente e creano quindi un valore aggiunto per la società intera. Nel 2006 è stato creato il portale dei servizi “Imparare- crescere- vivere con le contadine” e l´anno dopo è stato aperto il programma di assistenza all´infanzia al maso (Tagesmutter). Oggi L´Unione delle Donne Coltivatrici Sudtirolesi sta lavorando al progetto “Assistenza agli anziani al maso”.

Al momento sono offerti i seguenti servizi:

  • Assistenza all´infanzia al maso (Tagesmutter): assistenza al maso per bambini vicino alla natura
  • Pane delle contadine- sano e buono: uno spuntino di qualità e valore
  • Corsi tematici: le contadine diffondono le proprie conoscenze in materia
  • Presentazione di prodotti: le contadine sono le ambasciatrici di tutti i prodotti agricoli
  • Consulenza per la vita: aiuto alle famiglie contadine in condizioni di vita difficili
  • Guide nella natura e cultura: le contadine aprono i loro giardini
  • Consulenza per anziani al maso: i più anziani vivono gli ambienti famigliari e agricoli
  • Scuola di maso: le contadine mostrano l´avventura al maso nelle sue diverse sfaccettature

Pubblicazione

Le contadine vi fanno vedere come si fa!

Anklicken um online durchzublättern

Le contadine fanno scuola

Anklicken um online durchzublättern